Biometria

La biometria oculare consiste nella misurazione di alcuni parametri quali la lunghezza assiale, la curvatura della cornea, la profondità della camera anteriore etc dai quali si ricava il potere esatto della lente intraoculare (IOL) che verrà inserita al momento dell'intervento di cataratta.
In oculistica sono due gli strumenti che permettono di fare una biometria: il biometro ad ultrasuoni (Ultrascan Alcon) e quello ottico (Iol Master Zeiss).

Biometria-1

Il biometro ad ultrasuoni permette di misurare la lunghezza assiale del bulbo, dopo aver anestetizzato la cornea con un collirio, anche in caso di opacità totale dei mezzi ottici come nel caso di cataratta totale. La curvatura della cornea viene invece valutata mediante cheratometria.
Il biometro ottico consente di misurare contemporaneamente e con maggiore precisione tutti parametri oculari tramite l'emissione di una luce laser ma non è efficace in caso di cataratta totale.

Biometria-2

Lo studio Deluigi è dotato di entrambi e questo permette di raggiungere la massima precisione nel calcolo biometrico: questo è molto importante oggi per la presenza di lenti intraoculari che correggono anche l'astigmatismo e la presbiopia poiché un calcolo sbagliato potrebbe pregiudicare il risultato visivo finale.

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Tutti i dettagli relativi l'utilizzo dei cookie sono consultabili al seguente link Privacy Policy.

Accetto cookie